WSM FASHION REBOOT: LA SOSTENIBILITÀ AL CENTRO

82004504_2207253992910241_3460954122507780096_o

WSM Fashion Reboot / Milano, 11-12 Gennaio 2020

L’11 e il 12 Gennaio a Base Milano va in scena WSM Fashion Reboot, il primo evento interamente dedicato all’innovazione sostenibile e al fashion design.

In occasione della Milano Fashion Week Moda Uomo, Milano diventa la capitale della moda sostenibile grazie a WSM Fashion Reboot, il primo evento interamente dedicato all’innovazione sostenibile e al fashion design.

L’importante iniziativa lanciata da WHITE, in collaborazione con Camera Nazionale della Moda, CBI Camera Buyer Italia, Confartigianato Imprese e con il supporto di MISE e ICE – Agenzia, alla partnership con Confartigianato Imprese e il patrocinio del Comune di Milano, intende promuovere un nuovo paradigma della moda a Milano, valorizzando il ruolo della città sulla scena internazionale come capitale della moda sostenibile e della circolarità.

“Con questa nuova progettualità – spiega Massimiliano Bizzi, ideatore e Amministratore Delegato di WHITE – WHITE dimostra ancora una volta il coraggio di pensare ad un evento veramente innovativo, che guarda al futuro del nostro settore. Vogliamo che WSM Fashion Reboot diventi un punto di riferimento per tutte le realtà che promuovono progetti coerenti sulla sostenibilità. Con questa prima edizione mostreremo che, nonostante sia un tema affrontato solo negli ultimi anni, è già presente un panorama estremamente ricco e diversificato di realtà, dalle grandi alle medie-piccole imprese. A WSM Fashion Reboot si potrà avere un riscontro di cosa significa sostenibilità, spaziando dalle materie prime al prodotto finito, passando per le start up innovative. Tutto ciò è stato reso possibile grazie al prezioso supporto di ICE – Agenzia”.

82004504_2207253992910241_3460954122507780096_o

Collaborazione, sinergia e interazione le parole chiave di questo progetto corale che si propone di affrontare il tema della salvaguardia ambientale e dell’economia circolare nell’industria della moda in modo sistemico, olistico e propositivo, cogliendo gli spunti e le riflessioni degli stakeholder di settore e le opportunità di sviluppo e progresso che ne possono derivare.

Curato da Matteo Ward, co-founder del brand Wråd e già direttore artistico di GIVE A FOKus (l’hub sostenibile di WHITE), WSM Fashion Reboot include installazioni, display, happening e un ricco calendario di attività e workshop per coinvolgere non solo gli addetti ai lavori, ma la stessa città di Milano.

 “Questa edizione di WSM Fashion Reboot è la dimostrazione che i tempi sono maturi per l’attivazione delle multi-stakeholder partnership necessarie per generare un reale processo di sviluppo sostenibile e di rivoluzione sistemica. Un evento dove si mostra come il design può e deve diventare uno strumento al servizio delle reali esigenze della società” – commenta Matteo Ward, direttore creativo del progetto.

Il format dell’evento è strutturato in modo tale da essere inclusivo e accessibile, partendo da un’immersione nella
cultura della sostenibilità, tra grandi e storici brand italiani e internazionali, PMI, startup e designer emergenti.

Da non perdere la mostra Sustainable Thinking organizzata dal Museo Salvatore Ferragamo e dalla Fondazione Ferragamo presso il Museo Ferragamo di Firenze che per la prima volta sarà a Milano a WSM con una sezione rappresentativa in esposizione al piano terra di BASE Milano (Ex Ansaldo) insieme ad alcuni preziosi modelli d’archivio di Salvatore Ferragamo, che mostrano la sua innata passione per la sperimentazione con i materiali più poveri e mai utilizzati a quel tempo per la realizzazione delle scarpe: la carta, la corteccia d’albero, la rafia, la pelle di pesce, il cellophane. Ne è prova la zeppa di sughero, la famosa wedge, costruita con la corteccia di un albero diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo.

Fashion-Reboot

Al primo piano di BASE Milano, inizia un percorso che offre uno scenario ampio che include aziende tessili storiche ed affermate come Candiani DenimCanepaAlbini Group, ed altre emergenti ed innovative come la nostra Orange Fiberfashion label e designer di ricerca come Vivienne Westwood, Bethany Williams, Boyish Jeans, designer come Gilberto Calzolari, Selfi, Aagè, aziende come Paul&Shark, Neubau Eyewear, Regenesi (azienda tra le prime a rigenerare materiali riciclati per dar loro una seconda chance) fino a una selezione di start up innovative fra cui  Lablaco, ArchiLab e 1TrueId app.

Fabric_5 (1)

Ampio spazio dedicato all’innovazione con WSM SMART Contest “Sustainable Manufacturing And Responsible Innovation Technologies”, un’iniziativa organizzata da WHITE e coordinata da Francesca Romana Rinaldi per valorizzare le start-up che offrono prodotti e servizi sostenibili con l’obiettivo di rivoluzionare il settore moda, implementando l’innovazione responsabile.

Sabato 11 gennaio, da non perdere la presentazione del libro“Fashion Industry 2030” con l’autrice, Francesca Romana Rinaldi (docente della Bocconi) e Matteo Marzotto (Presidente di Dondup) e Matteo Ward (co-fondatore e CEO di Wråd) come autori della prefazione e della postfazione del libro edito da Egea – Bocconi University Press, 2019.

Per scoprire tutti gli altri appuntamenti di WSM Fashion Reboot visita il sito ufficiale http://www.wsm-white.com/

Per partecipare all’evento, registrati qui.

 

 

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-image: url(http://www.orangefiber.it/wp-content/uploads/2017/04/4.png);background-size: cover;background-position: center center;background-attachment: scroll;background-repeat: no-repeat;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 620px;}