Layer
Layer

La sostenibilità

Negli ultimi cinquant’anni, l’aumento del consumo di cibo processato ha portato alla produzione di enormi quantità di sottoprodotti alimentari – non più commestibili – che devono essere smaltiti a scapito delle risorse naturali.  

Cogliendo un’opportunità dove altri vedevano solo un problema, abbiamo sviluppato un processo industriale virtuoso che ci permette di ridurre gli sprechi e l’inquinamento, trasformando i sottoprodotti dell’industria agrumicola in una nuova risorsa per il mondo della moda.

Ispirati dalla bellezza della natura e dall’eccellenza del Made in Italy, creiamo tessuti sostenibili di altissima qualità, versatili e favolosi da indossare.

L’AMBIENTE

Secondo dati aggiornati, solo in Italia ogni anno si producono circa 1 milione di tonnellate di pastazzo, un sottoprodotto ingombrante, che finora ha rappresentato un grosso problema per l’intera filiera agrumicola a causa dei suoi elevati costi per le industrie di succhi e per l’ambiente.

Parallelamente, negli ultimi anni l’industria della moda ha vissuto profonde trasformazioni, sia per quanto riguarda i processi produttivi che per la scelta dei materiali, prendendo sempre di più consapevolezza del suo impatto e del bisogno di ripensare i modelli per accontentare i consumatori e il mercato, sempre più attenti alla qualità e alla tutela della salute e dell’ambiente.

Orange Fiber – in grado di ottenere una materia prima-seconda da un sottoprodotto industriale non rivale all’alimentazione, che non incide sulle risorse naturali ma al contrario ottimizza lo sfruttamento di una matrice che altrimenti andrebbe smaltita – nasce per rispondere alle nuove esigenze di innovazione e sostenibilità dell’industria della moda, offrendo un tessuto elegante e di qualità, capace di unire etica ed estetica e conservare intatte le risorse del pianeta per le generazioni future.

Image module
Layer
Layer

Il nuovo lusso 3.0

Rivoluzionare la moda in chiave sostenibile, potenziare la ricerca sul riutilizzo dei materiali, andare oltre i limiti dei modelli produttivi tradizionali per dar vita ad un nuovo concetto di lusso 3.0. Il nuovo modo di vivere uno stile di vita etico e sostenibile, che guarda oltre lo status sociale e considera il futuro, il futuro del nostro pianeta.